In evidenza

“Elmer…tanti fili per una storia”

Il progetto nasce in collaborazione tra il Centro Famiglie e l’associazione Penelope, realtà di Saluzzo che da anni si occupa di tessitura ed integrazione sociale.

Per chi: bambini 6/11 anni

Dove: Centro Famiglie di Saluzzo

Quando: mercoledì 12, 19, 26 ottobre e 2 novembre (ore 15,00/17,00)

Missione: “Inclusione significa appartenere a qualcosa e sentirsi accolti”

Obiettivi specifici: imparare l’uso del telaio; conoscere la storia di Elmer; costruire Elmer in condivisione e collaborazione; ascoltarsi e riconoscersi nelle proprie emozioni e in quelle degli altri.

Ecco alcune immagini del primo incontro.
Pubblicità
In evidenza

“Fiabe dal Mondo”

PROGETTO

CENTRO FAMIGLIE/LUDOTECA anni 2018-19

con la BIBLIOTECA nell’anno 2022

SALUZZO

“Se parli a un uomo nella lingua che comprende, arriverai alla sua testa.

Se gli parli nella sua lingua madre arriverai al suo cuore.”

Nelson Mandela

PREMESSA

Il tema della lingua madre ci tocca da vicino oggi più che in passato, dal momento che la varietà linguistica del nostro Paese e delle nostre scuole si sta ampliando.

La presenza di tanti bambini e bambine con background culturali differenti pone i servizi educativi di fronte alla necessità di interrogarsi sui valori e sui metodi delle azioni educative per rispondere ad una società che cambia.

Parlare una lingua significa “portare” ed esprimere la cultura che essa veicola. Attraverso i primi contatti comunicativi con l’ambiente che lo circonda, il bambino sviluppa non soltanto uno strumento di espressione, ma anche le regole e le rappresentazioni condivise, acquisisce i significati e il suo posto nel mondo.

Gli intrecci che si creano fra tutti i soggetti coinvolti, scuola, territorio, educatori, insegnanti, famiglie, bambini e bambine, sono caratterizzati da una estrema complessità. Possono avvenire con un cambiamento reciproco attraverso il confronto e la condivisione o possono limitarsi ad un adattamento ai modelli culturali dominanti della società ospitante.

Le strategie di inserimento delle minoranze sono condizionate dagli atteggiamenti, dai valori, dalle norme che costituiscono le basi di una collettività.

Possono essere facilitate se le relazioni avvengono in una situazione maggiormente paritaria oppure possono essere complesse se ciò avviene senza un riconoscimento vero della diversità come nuova parte costitutiva di una società che cambia.

L’iniziativa racchiude l’attenzione al pluralismo delle lingue e delle culture e contribuisce a proporre un approccio integrato per una educazione alla partecipazione responsabile, condivisa e comune, nell’ottica di una società accogliente e inclusiva.

Mamme, nonne, tate provenienti da famiglie con una storia di migrazione che a casa parlano una lingua diversa dall’italiano sono chiamate a leggere fiabe nella loro lingua madre. In tal modo, diventano esse stesse attori nel loro mondo linguistico e culturale mentre i bimbi ascoltatori possono riconoscersi nella loro lingua, rafforzando anche la lingua madre come prima lingua.

Rafforzare la lingua madre o leggere ad alta voce nella lingua madre sono prerequisiti importanti per lo sviluppo del bambino e anche per l’apprendimento di altre lingue.

Per chi è migrato da piccolo, o è nato in Italia, lingua madre e seconda lingua hanno spesso confini sfumati, con la L2 magari utilizzata più della L1.

Il riconoscimento dell’importanza della lingua familiare gioca un ruolo significativo nella costruzione positiva della propria identità multilingue, favorisce un atteggiamento positivo verso il bilinguismo, oltre a dare valore alle tante lingue parlate.

Il progetto negli ultimi anni ha visto coinvolte più donne di lingua marocchina, albanese, cinese, spagnola e due tirocinanti che in lingua araba, francese, inglese, piemontese e latina hanno proposto, a bambini e genitori frequentanti la ludoteca “La Tana”, lettura animata di fiabe e realizzazione di laboratori ad esse collegate.

Qui di seguito la relazione del PCTO di Martina…


Lettura in lingua cinese
“Cappuccetto Rosso” in spagnolo
Laboratorio creativo

UN FEBBRAIO IN FESTA

La ludoteca “Mago Merlino” di Manta accoglie il mese di febbraio con una serie di iniziative da non perdere!

Venerdì 10 febbraio, dalle ore 18 alle 22, serata dedicata ai bambini, per dare la possibilità ai genitori di ritagliarsi del tempo da soli e festeggiare con anticipo il San Valentino. I bambini avranno modo anche loro di festeggiare in ludoteca, con una serata all’insegno dell’amicizia e del divertimento il tutto con un pizza party in ludoteca.

Lunedì 20 febbraio, festa in maschera per famiglie sempre presso i locali della ludoteca, dalle ore 16 alle 18, per festeggiare tutti insieme la festa più divertente dell’anno.

Se sei amante della buona compagnia, se ti piace il divertimento e fare festa, non puoi assolutamente mancare!

Si ricorda che entrambe le iniziative sono a numero chiuso, pertanto è richiesta la prenotazione telefonando al numero: 0175/062985.

Di seguito i volantini con maggiori dettagli.

Vi aspettiamo!!

SERATA DI BENESSERE

Per dare il benvenuto al nuovo anno, la Ludoteca “Mago Merlino” di Manta propone un’attività per adulti, dove ognuno può dimenticare lo stress quotidiano per vivere e condividere con altri un momento dedicato al benessere fisico e mentale.

Durante la serata sarà disponibile il servizio di babysitteraggio per i più piccoli.

L’attività è a numero chiuso, per partecipare occorre prenotarsi al numero che si trova sulla locandina.

Vi aspettiamo VENERDI’ 20 GENNAIO, dalle ore 18 alle ore 19.30, presso i locali della LUDOTECA “MAGO MERLINO”… non mancate!!!

Le novità del nuovo anno

La Ludoteca “Mago Merlino” di Manta da il benvenuto al nuovo anno con diverse proposte a cui le famiglie possono iscrivere i propri figli.

Le educatrice della ludoteca vi aspettano il lunedì, giovedì e venerdì dalle ore 16 alle 18, con tante novità.

Non perdete l’occasione per venire a provare le nostre attività.. Unico requisito necessario la voglia di passare del tempo insieme divertendosi.

UN CHRISTMAS LAB DI CONDIVISIONE

Sabato 3 dicembre si è entrati in pieno clima natalizio con il “Christmas lab”, un appuntamento per adulti organizzato dalla ludoteca “Mago Merlino” di Manta. La mattinata è stata un momento di condivisione, di riflessione e di sorrisi, dove le famiglie hanno avuto la possibilità di prendersi del tempo da dedicare a loro stessi, vivendo il tutto in modo spensierato. Sotto la guida di un’educatrice si è creato un segnalibro personalizzato, ed il segnalibro è stato spunto per la discussione di diverse tematiche. Non è mancato anche uno spazio dedicato ai bambini, in cui parallelamente i più piccoli hanno potuto divertirsi tra giochi, merende e balli.

CHRISTMAS LAB

Con l’avvicinarsi del Natale, la Ludoteca “Mago Merlino” propone un laboratorio per adulti, dove l’unico requisito necessario è la voglia di passare del tempo insieme, tra chiacchiere, spensieratezza e mettendo in campo la propria creatività, iniziando ad assaporare l’atmosfera del periodo più magico dell’anno.

Durante la mattinata sarà disponibile il servizio di babysitteraggio per i più piccini.

Ti aspettiamo SABATO 3 DICEMBRE, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, presso i locali della LUDOTECA “MAGO MERLINO” a Manta… non mancare!!!

SERATA DI PAURA ALLA LUDOTECA MAGO MERLINO

Si è svolta lunedì 31 ottobre una serata all’insegna della paura, del gioco e del divertimento presso la ludoteca “Mago Merlino” di Manta.

L’iniziativa è stata accolta con grande entusiasmo da grandi e piccini.

I grandi hanno avuto occasione di ritagliarsi del tempo da trascorrere tra adulti, mentre i bambini, accompagnati dalle ludotecarie del servizio, hanno girovagato per le vie di Manta, raccogliendo un ricco bottino con il loro “dolcetto o scherzetto”… per fortuna i dolcetti hanno avuto la meglio!

Per continuare i festeggiamenti di Halloween, la serata è proseguita con un pizza party, il tutto arricchito da giochi, letture spaventose e balli per proseguire la serata in allegria.

CARTA ZEROSEI

E’ arrivata la Carta Regionale ZeroSei!

Il Coordinamento Regionale dei Centri per le Famiglie, insieme alla Regione Piemonte e a Metodi, ha prodotto, dopo un anno di lavoro una Carta ZeroSei per tutte le famiglie del territorio piemontese.

Si tratta di un documento che fornisce le informazioni riguardanti tutti i servizi dei Centri per le Famiglie della Regione Piemonte che si occupano della fascia di età 0-6 anni. Questa carta è stata costruita attraverso la partecipazione attiva delle famiglie che già frequentano i Centri in tutta la Regione e vuole essere uno strumento costantemente aggiornato che offre a tutti i cittadini la possibilità di scoprire quali servizi vengono offerti sui diversi territori piemontesi all’interno dei Centri per le Famiglie per questa fascia d’età.

La Carta è consultabile online o stampabile e visionabile qui e sul sito della Regione Piemonte, nella sezione Centri Famiglie.

Vi aspettiamo!

Letture animate in lingua

RITORNANO ALLA LUDOTECA LA CASA SULL’ALBERO E AL PARCO DELLA LENTEZZA LE LETTURE IN LINGUA ORIGINALE PER BAMBINI E GENITORI

A partire da novembre, dopo il successo dello scorso anno, ricominciano le letture animate in francese (a seguire in altre lingue).

L’idea nasce dal confronto con alcuni genitori madrelingua che hanno voluto proporre un avvicinamento ludico alle lingue straniere. I laboratori e le letture sono proposte e gestite da mamme di diversa nazionalità, in un’ottica di collaborazione e cittadinanza attiva.

Le letture sono un’attività libera e gratuita e si svolgono nei giorni di venerdì 4-11-18-25 novembre dalle ore 17 alle ore 18.

L’insieme in gioco!

Sabato 15 ottobre si è svolta a Savigliano una giornata di gioco per tutte le famiglie.

L’insieme, la rete dei Centri Famiglie, delle Associazioni e degli Enti che si occupano di famiglie sul territorio del Consorzio Monviso Solidale, ha gestito una serie di attività (riuscitissime!) per bambini e genitori.

Dal percorso di Grisulandia, in piazza del Popolo, all’attività di Ti scarretto con Oratori Cittadini ed Educativa di Strada, allo spettacolo di circo di Fuma che’nduma, ai numerosi laboratori creativi.

Una giornata che ha visto la partecipazione di oltre 700 ragazzi delle scuole al mattino, oltre 500 bambini più i rispettivi genitori al pomeriggio e 400 persone agli spettacoli di circo della serata!